ELICHE RADICE
ELICHE RADICE
//

LUCA RADICE: ecco come nascono le eliche di qualità

2 mins read

Eliche Radice: ecco come nasce un prodotto di qualità. 

Se dovessimo chiedere a mille persone chi detiene la massima esperienza sulle eliche per la nautica riceveremmo sempre la stessa risposta: Luca Radice. Chi meglio di lui quindi per raccontarci in dettaglio come nascono e quali sono le fasi produttive di questi oggetti cosi importanti?

La creazione di un’elica è un processo multidisciplinare che coinvolge progettazione, ingegneria, simulazioni, test e produzione per garantire che l’elica soddisfi le esigenze di spinta ed efficienza richieste per la sua applicazione specifica. Un prodotto che anche se sott’acqua è uno degli elementi più importanti per tutte le imbarcazioni, dal semplice tender al superyachts.

Fonderia

Forma delle pale, rotazione, spinta, trascinamento, angolo di incidenza sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono le eliche e la loro progettazione.”La produzione delle Eliche Radice inizia dalla scelta del materiale che deve essere di ottima provenienza.”, ci dice Luca Radice.

Per le fusioni in bronzo (bronzo-manganese e bronzo-alluminio) Eliche Radice produce ed utilizza esclusivamente le proprie leghe con nome registrato (Otman e Mibral) ed approvate dai vari registri navali. Per gli acciai, vengono utilizzati diversi materiali a seconda del prodotto, ma tutti provenienti esclusivamente da fornitori certificati ed approvati dal Sistema interno di Qualità.

Eliche RADICE effettua inoltre un continuo controllo che viene eseguito in laboratorio prima di ogni fusione per essere certi che non ci siano impurità. Questo processo avviene tramite uno spettometro che analizza la purezza del materiale e indica se si può procedere alla fusione.

Il metallo fuso, tramite un carro ponte, viene trasferito alla linea di colatura. Qui, attraverso l’utilizzo di filtri che eliminano eventuali tracce di impurità dovute al calore, il metallo viene fatto colare all’interno degli stampi a base di sabbia e resina. Terminato questo processo tutte le eliche vengono trasferite alla stanza adibita al loro raffreddamento, dove rimangono un giorno intero.

Spettometro

Dopo aver atteso il raffreddamento, le eliche vengono fatte passare su di un distaccatore che, tramite vibrazione, le separa dallo stampo e la sabbia rientra in circolo dopo essere stata rigerata con un processo di pulizia e controllo.

 Per questo processo Eliche Radice  preleva  campioni di sabbia utilizzati per la colatura e li analizza nuovamente in laboratorio. Tramite l’utilizzo di un piccolo forno, viene fatta evaporare la resina in modo da controllare il peso specifico della sabbia e avere la sicurezza di immettere nel ciclo produttivo elementi privi di impurità.

Il controllo viene fatto due volte a settimana proprio per avere un immediato riscontro di ciò che si sta producendo e, in caso di analisi negativa, la produzione del lotto di eliche viene scartato.

L’elica a questo punto dopo essere stata pulita e controllata viene rifinita e passa al reparto che, a campione, effettuerà un ulteriore controllo e collaudo per certificarne la qualità finale.

Grazie alla tracciabilità dei prodotti, che avviene tramite codice a barre, le Eliche Radice sono classificate, in questo modo è possibile risalire facilmente alla prova meccanica e alla data di produzione.

La volontà di ELICHE RADICE di innovarsi continuamente e di volere offrire prodotti di altissima qualità, determina un continuo investimento nelle tecnologie e nei nuovi macchinari; proprio Luca Radice ci dice che “7 anni fa con l’avvento della nuova fonderia e la richiesta del mercato di ridurre ulteriormente le tolleranze, sono stati fatti investimenti per qualche milione di euro di macchinari; in un anno abbiamo comprato 14 macchine a controllo numerico per fare le eliche in Classe S, unico sistema per poterle realizzare”

“Rinnovarsi e migliorare continuamente” è il motto che più identifica l’azienda; oggi con una superficie di 20.000 metri quadri, intende aumentare ulteriormente l’unità produttiva di altri 6.500 metri quadri.

Chiaramente ELICHE RADICE non è “solamente” eliche, ma fornisce tutto ciò che sono i sistemi e componenti per la propulsione navale nel diporto, nel militare e nelle imbarcazioni destinate al lavoro.

Linee d’assi, boccole, timoni, supporti, flange, astucci,  sono interamente progettati e prodotti in azienda e grazie alle continue verifiche il cliente è certo di avere forniture di ottima fattezza e garanzia. Proprio in occasione del Salone di Dusseldorf  GIFA, dedicato all’industria meccanica, la  FONDERIA ELICHE RADICE verrà presentata come una delle fonderie tecnologicamente più avanzate d’Europa.

Eliche Radice sarà presente al Salone di Cannes dal 12 al 17 settembre al PAN 324

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

PRESTIGE Yachts ai saloni di Cannes e Genova con due esclusive anteprime: M8 e F4

Next Story

Benetti Class 44M, la nuova ammiraglia senza barriere

Latest from Blog

Notizie Flash 2024

NOTIZIE FLASH   Notizie flash della settimana 25 Venerdì 21  giugno  2024 WIDER YACHT Nato per