///

Project Maverick: Quick apre uno showroom galleggiante: il debutto a Genova

2 mins read

Si chiama Project Maverick ed è il nuovo showroom galleggiante del Gruppo Quick, azienda leader internazionale nella produzione di equipaggiamenti nautici. Frutto del refitting completo di un motoryacht Falcon 80 del 1996, durato otto mesi, Project Maverick fungerà da imbarcazione dimostrativa e di ricerca e sviluppo per il crescente portafoglio di prodotti dell’azienda ravennate, che lo utilizzerà per mostrare dal vivo le sue avanguardistiche tecnologie per la nautica.

Andiamo dunque a conoscere lo straordinario lavoro realizzato da Quick per il restyling di questa imbarcazione e soprattutto l’innovativo equipaggiamento presente a bordo, in attesa di poterlo ammirare dal vivo. Project Maverick sarà infatti presentata in anteprima al Salone Nautico di Genova, in programma dal 21 al 26 settembre prossimi.

project maverick

Il restyling di Project Maverick firmato da Aldo Parisotto

Il layout di Project Maverick è stato disegnato dall’architetto Aldo Parisotto. Obiettivo del lavoro è stato quello di rendere l’imbarcazione fruibile sia come motoryacht ideale per una crociera in famiglia, sia per accogliere un numero maggiore di ospiti, tra addetti stampa e clienti, per le prove in mare che saranno organizzate da Quick. Fiore all’occhiello dell’imbarcazione è il suggestivo sistema di illuminazione per interni ed esterni Arcipelago Capsule Collection, progettato dallo studio Parisotto+Formenton Architetti in esclusiva per il marchio Quick Marine Lighting.

project maverick«Sono stato attratto dall’idea di riadattare un motoryacht degli anni ’90 e di conferirgli la duplice funzione di normale yacht familiare e di imbarcazione dimostrativa per le tecnologie all’avanguardia di Quick», spiega l’architetto Parisotto. «Per esempio, il layout è stato ripensato per rendere più fluido il flusso di circolazione a bordo e la cucina, ora, è più simile a quelle a vista che siamo soliti ammirare in un ristorante di alto livello».

Il restyling ha riguardato anche il fly deck, dal quale è stata rimossa la gruetta del tender per spostarla sulla nuova plancetta mobile di Sanguineti Chiavari (azienda acquisita al 100% da Quick proprio quest’anno), posizionata a poppa per garantire più spazio agli ospiti a bordo. Elevata è stata poi l’attenzione alla scelta di materiali ecosostenibili, come per esempio il teak sintetico per i materiali interni ed esterni.

Cosa vedere nello showroom

Come showroom galleggiante, Project Maverick contiene tutti i prodotti e i sistemi di punta di Quick. Oltre al contacatena, ai telecomandi, all’inverter, al caricabatterie, agli scaldabagni e al Quick Nautical Network, i principali sistemi di bordo comprendono:

  • MC2 Seacentric System, sistema di stabilizzazione composto dalle pinne stabilizzatrici Viator, dai correttori di assetto Intercepta e dallo stabilizzatore giroscopico Quick Gyro. Alimentate da motori elettrici sincroni, le pinne Viator sono molto silenziose nonché estremamente compatte, il che consente di installarle facilmente su yacht come il Falcon 80. Inoltre gli Intercepta sono un sistema plug-and-play completamente integrato con le pinne grazie a un software proprietario, che permette di leggere la dinamica dello scafo e coordinare i movimenti in condizioni di mare variabili. Abbinato al consolidato Quick Gyro, questo sistema rappresenta la nuova frontiera della stabilizzazione di bordo.
  • Salpa ancora XR6, nuovo modello che amplia la storica gamma di salpa ancora XROY con motore elettrico a corrente alternata, continua e idraulica. XR6 è caratterizzato da una potenza del motore compresa tra 3 e 5,5 kW con un carico di lavoro massimo di 1.700 kg.
  • Eliche di manovra BTAC 300S, nuove eliche doppie sincrone che rappresentano il primo passo verso una rivoluzione tecnologica della gamma BTAC dotata di motori asincroni. A parità di potenza, spinta, prestazioni e assorbimento, il nuovo motore sincrono dell’elica BTAC 300S pesa il 70% in meno ed è più compatto del 30% rispetto al corrispondente modello asincrono.
  • Arcipelago Capsule Collection, soluzione di illuminazione versatile e innovativa per spazi interni ed esterni, progettata da Parisotto+Formenton Architetti. Le sorgenti luminose a led hanno un’ampia gamma di opzioni di montaggio e sono alimentate da driver integrati ad alta efficienza per un’illuminazione potente ed efficiente dal punto di vista energetico, con una durata prevista di diverse migliaia di ore.
  • Plancetta di poppa Sanguineti Chiavari ad azionamento idraulico, che consente il sollevamento, l’alaggio e il varo automatico del tender. La struttura è interamente realizzata in alluminio anodizzato e viene fornita completa di staffa per scafo e controflangia interna per il fissaggio all’imbarcazione. È inoltre dotata di un sistema di bloccaggio in posizione completamente sollevata per garantire la sicurezza anche in caso di guasto del sistema.

project maverick«Abbiamo intrapreso questa avventura per creare un banco di prova su cui sviluppare il software di integrazione affinché tutti gli elementi funzionino perfettamente insieme, non solo i nostri prodotti ma anche l’autopilota, l’elettronica di navigazione, le comunicazioni, la diagnostica remota e così via», commenta Michele Marzucco, CEO di Quick. «L’hardware è una cosa, ma lo sviluppo del software è un processo costante svolto dietro le quinte. L’imbarcazione è un veicolo fantastico per provare i sistemi Quick sull’acqua, ma è anche uno strumento di ricerca e sviluppo continuo per perfezionare ulteriormente le tecnologie coinvolte».

Per maggiori informazioni: www.quickitaly.com

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Prestige M8, la reinvenzione del catamarano a motore. Prova in mare

Next Story

Scanner Marine ai saloni di Cannes e Genova: tante le novità del 2024

Latest from Blog

Notizie Flash 2024

NOTIZIE FLASH   Notizie flash della settimana 25 Venerdì 21  giugno  2024 WIDER YACHT Nato per