Canna da pesca Acid

Canna da pesca acid Maurizio PastacaldiSempre più incuriositi da questa particolare anellatura spiralata, i lettori si rivolgono a me chiedendomi informazioni…

Dovendo parlare in maniera molto tecnica, preferirei affrontare questo discorso in prima persona… Il mondo alieutico conosce bene le canne da pesca e sa che ci sono diversi metodi per posizionare i passanti su un fusto. Fino a poco tempo fa, sempre ed unicamente in linea. Per conoscere ciò di cui si sta trattando, bisognerebbe fare un excursus e partire dagli anni quaranta quando uno statunitense, Chuck Roberts, amante della pesca a bolentino, stravolse tutti i canoni sulle legature elaborando il sistema Spiral.  

È bene dire che la maggior parte dei fusti sono fatti in materiali compositi e presentano una giuntura centrale chiamata spina. Se non allineata ai passanti, la spina tende a non far lavorare correttamente la canna. Il costruttore deve, in fase di montaggio, trovarla e posizionare l’anellatura anche se il fusto fosse verniciato.

Canna da pesca Acid MontaggioSe il montaggio non è fatto a regola d’arte, specialmente con prede di discreta mole, la canna tende a sbandare lateralmente mettendo in crisi l’azione di ritorno del fusto. Per questo motivo, montando i passanti attorno al fusto come una spirale, e lasciando solo gli ultimi in linea nella parte inferiore della canna, le torsioni si annullano.

In aggiunta, la spirale permette di sviluppare una maggior potenza rispetto al libbraggio del fusto essendo distribuita su un avvolgimento di 300°. Per ottenere il risultato desiderato, bisogna solo adoperare passanti ad anello.

 

Canna da pesca acidCol tempo, il mondo della pesca ha capito che il sistema “spiral” si sarebbe potuto applicare in tutte le tecniche dove si usano mulinelli a tamburo rotante, ovviamente montati nella parte superiore della canna rispetto al Top.

Brand famosi e rod builder blasonati, da una mezza dozzina di anni, hanno preso spunto da Chuck Roberts ed, affinando l’idea, hanno messo in commercio delle serie complete per ogni specialità… ed in particolare traina, bolentino e big game. Il tempo ha mutato anche il nome passando da spiral ad “ACID RODS”.. Non so effettivamente per quale motivo ma alla fine il risultato è lo stesso…

 

 

Canna da pesca Acid e Maurizio Pastacaldi

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Le massime dei marinai per navigare sicuri

Next Story

NJ 700 XL di Nuova Jolly : la prova di un gommone “stellare”

Latest from Blog