///

Italwinch presente al METS: dai verricelli alle eliche custom

1 min read

Italwinch partecipa anche quest’anno alla più grande fiera di settore per l’accessoristica nautica, il METSTRADE di Amsterdam. 

Il METS è un appuntamento irrinunciabile per Italwinch che da molti anni ormai, è presente alla più importante fiera di accessori nautici, dove si presentano le novità dell’anno.

Parte della MZ Elettronic, il marchio Italwinch nasce dapprima grazie a una collaborazione con la società Orvea, specializzata in eliche e verricelli salpancora, poi con l’acquisizione totale della società più di dieci anni fa.

italwinch 1La società madre, MZ Elettronic, si è sempre occupata di apparecchiature elettroniche ma la fusione con Orvea a aperto i confini: la gamma Italwinch by Orvea ora conta più di 30 famiglie di prodotti meccanici legati all’ormeggio, una gamma completa di accessori elettronici e la possibilità di realizzare soluzioni a richiesta sia nel campo elettronico che meccanico.

Questo, legato alla profonda esperienza delle due società, ha permesso a Italwinch di crescere, anno dopo anno, tanto che la produzione dei verricelli ha assecondato le proficue richieste di mercato creando una gamma che parte dai 5-6 metri fino ad arrivare agli 80-85 metri.

L’Italia sicuramente è il paese dove Italwinch riceve maggior profitto, poiché sono attive anche molte collaborazioni con i grandi Cantieri italiani, ma le richieste arrivano da tutto il mondo.

“Al METS partecipiamo quasi da sempre, non si può assolutamente mancare, dal punto di vista dell’accessoristica è la fiera migliore che ci sia” riferisce Vittorio Roncato, commerciale della MZ Elettronic.
“Abbiamo raccolto diverse soddisfazioni in questi anni al METS perché abbiamo conosciuto i nostri distributori che provengono da tutto il mondo”

I prodotti più venduti dell’azienda sono verricelli, pulsantiere, caricabatterie e il radio contametri WWHC040, un accessorio che fa sia da contametri che da thruster, completamente wireless con la carica a tappetino.

italwinch 3Proprio la gamma dei verricelli sta subendo un rinnovamento: Italwinch sta rifacendo i verricelli piccoli dai 50 ai 1500W a cui verranno affiancati dei nuovi prodotti che sono ancora in fase di collaudo.

Un’altra punta di diamante è Orchid, il verricello verticale in acciaio inox consigliato ad imbarcazioni fino ai 22 metri, in cui è possibile alternare la cima alla catena, già provvisto di contametri.

Due anni fa MZ Elettronic ha acquistato anche l’azienda Progetto Elica, un’azienda specializzata nel calcolo, nella progettazione e produzione di eliche marine personalizzate, sia sommerse che di superficie, linee d’asse e timoni, per imbarcazioni fino a 150 piedi.

“Stiamo cercando di entrare nei cantieri in cui siamo già presenti anche con i verricelli e sicuramente ci toglieremo diverse soddisfazione, ne sono sicuro” afferma Vittorio Roncato, ritenendosi soddisfatto anche dei risultati ottenuti durante la fiera.
“Il METS è stata un’occasione molto positiva per incontrare i nostri distributori da tutto il mondo e dopo il Covid questo ci ha fatto molto piacere”

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Merry Fisher 1295 Fly, la nuova ammiraglia di Jeanneau in mostra a Parigi

Next Story

Nerea NY40: sportiva, ma elegante come un abito sartoriale

Latest from Blog