Awen 1 leg
///

AWEN vince il Mediterraneo: l’Outremer 52 di Stéphane e Holly approda a Lanzarote

1 min read

AWEN, l’Outremer 52 di Holly e Stephane arriva a Lanzarote. Ecco il resoconto, in esclusiva assoluta. 

La navigazione in mare aperto è sempre un’avventura, ma quando si tratta di attraversare in inverno il Meditteraneo, la sfida diventa epica. Partito da La Grande Motte il 1° novembre, il team di AWEN, composto da Holly, Stèphane e lo skipper Jean-Marc ha affrontato un mare davvero impegnativo, con venti forti e onde molto alte per raggiungere Gran Canaria, ma ce l’ha fatta. Il viaggio è stato pianificato con precisione, iniziando con una fase di setup e test della barca a La Grande Motte, prima di affrontare le imprevedibili acque del Mediterraneo. Il meteo avverso ha caratterizzato gran parte del percorso, basti pensare che il 70% del tempo è trascorso navigando contro vento, sopratutto nei primi due giorni dove le condizioni meteo marine non si sono certo risparmiate.

In totale, sono state percorse ben 1.597 miglia durante gli 11 giorni e mezzo di navigazione, percorrendo una rotta sostanzialmente suddivisa in due lunghe tappe: La Grand Motte – Gibilterra e Gibilterra – Lanzarote.IMG_1986 

LINK AL SITO DEL CANTIERE

La prima parte del viaggio, come abbiamo anticipato, è stata caratterizzata dalle andature di bolina, alternata da periodi di navigazione a motore quando il vento era davvero contrario o nei rari casi in cui mollava completamente. Nei pressi di Tangeri, l’equipaggio ha quindi attraversato lo Stretto di Gibilterra per poi dirigersi verso ovest, per cercare vento alle andature portanti ed evitare il pericolo delle orche.

I successivi 3 giorni e mezzo poi sono stati dedicati al tratto tra Gibilterra e Gran Canaria.
Qui la navigazione si è svolta principalmente a vela, alle andature portanti dove le prestazioni dell’Outremer 52 hanno dimostrato davvero molto della qualità e dell’attenzione che il cantiere pone per far navigare queste imbarcazioni al 100% delle sue potenzialità. Degne di nota le velocità massime: con 20 nodi di vento reale AWEN navigava costantemente sopra i 15 nodi, registrando velocità massime comprese fra i 18 e i 20 nodi. Awen 3

“È stata impegnativa ma molto divertente la prima rotta di AWEN, ci ha permesso di capire appieno l’imbarcazione mettendola alla prova in condizioni di cattivo tempo” ci racconta Stéphane, armatore di AWEN, l’Outremer 52 che si appresta a breve ad attraversare l’Oceano. 

AWEN ripartirà infatti da Lanzarote fra pochissimi giorni per affrontare la rotta più lunga, quella che la vedrà arrivare prima ai Caraibi e poi a Miami, dove sarà esposta al Miami International Boat Show (MIBS). In occasione del salone americano Stèphane e Holly avranno inoltre l’occasione di condividere il loro consuntivo di viaggio durante il Blue Water Seminar programmato per il 17 febbraio 2024.

“Mi è piaciuto davvero vivere a bordo di AWEN, anche in queste condizioni ci siamo sentiti come fossimo a casa” ha dichiarato Holly, armatrice di AWEN.Holly e Stephane

Quello che ha stupito Holly e Stéphane è che AWEN ha già dimostrato di essere non solo un catamarano di eccezionale qualità, ma anche un compagno affidabile persino nelle condizioni meteo marine più impegnative, e di questo bisogna ringraziare il Cantiere Outremer. La rotta verso Lanzarote è già diventata un racconto epico di resistenza, determinazione e avventura, ora aspettiamo curiosi di vedere come andrà la grande traversata dell’Oceano Atlantico.

SCOPRI OUTREMER 52

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Solemar e Continental Marine: insieme con un nuovo centro assistenza in Sardegna 

Next Story

Nuovi Wellcraft Fisherman, per pescare in barca senza limiti

Latest from Blog