//

AerPro Marine, l’antincendio a bordo delle imbarcazioni a vela

Start

Polytechno Engineering da sempre attenta alla sicurezza a bordo delle imbarcazioni e alla salvaguardia della vita umana in caso di incendio, ecco AerPro Marine 

AerPro Marine è il sistema di spegnimento a aerosol di Polytechno Engineering, pensato espressamente da questa nota azienda con headquarter a Vigevano, per coloro che desiderano veleggiare in  assoluta sicurezza in caso d’incendio senza riportare danni e senza effetti indesiderati per l’imbarcazione. Prodotto altamente efficiente e tutto italiano, AerPro Marine utilizza sali condensati di potassio per lo spegnimento e peraltro lo si può installare a sostituzione dell’impianto antincendio di cui l’imbarcazione dispone già. Nelle imbarcazioni il pericolo di incendio e di fumo sono i peggiori incubi degli armatori e dei comandanti, basti pensare a quanto materiale infiammabile troviamo a bordo.

Come funziona AerPro Marine?

AerPro Marine utilizza sali condensati di potassio per lo spegnimento e peraltro lo si può installare a sostituzione dell’impianto antincendio di cui l’imbarcazione dispone già. AerProAerPro Marine sfrutta  il principio attivo di agenti estinguenti privi di tossicità a differenza delle molecole di CO₂, Novec, oppure l’FM200. A confermare l’estrema efficienza di AerPro Marine ci sono poi ulteriori quaranta certificati, la cui validità è globale, che ne garantiscono l’installazione ovunque sull’imbarcazione anche dove siano presenti impianti sotto tensione e dove vengano alloggiate di solito strumentazioni molto sensibili, senza scordare la difesa effettiva di AerPro Marine che salvaguarda tutto il materiale a bordo e vanta la certificazione americana EPA.

AerPro Marine è “clean agent”

La salvaguardia della vita  e dell’imbarcazione, sono infatti due prerogative a cui l’aziendaAerPro Marine è stata in grado rispondere con grande successo. Ulteriori conferme dell’ottima reputazione aziendale, che Polytechno Engineering ha saputo guadagnarsi in oltre quarant’anni di attività, sono date da un portafoglio clienti di assoluto rispetto dove spiccano aziende di livello nazionale e internazionale nei settori delle Telecomunicazioni, degli impianti di Energia, del Credito, dell’Informatica, fino a toccare la Sanità, l’Impiantistica elettrica e meccanica, oltre che naturalmente la Nautica commerciale e quella da Diporto, il trasporto ferroviario, ma anche settori fondamentali come quelli della Logistica e della Difesa.

Un know-how di lunga data e zero pensieri

«Per noi è stato relativamente semplice passare dalla produzione di impianti per grandi imbarcazioni alla realizzazione di impianti per quelle più piccole – spiega Andrea Claudio spegnimento fuocoAzzolini, CEO di Polytechno Engineering, con un trascorso da velista – I nostri sistemi di spegnimento erano stati concepiti inizialmente per grandi barche, poi li abbiamo adattati alle imbarcazioni inferiori a 24 metri, aggiungendo diversi sottosistemi alla nostra gamma già molto ampia». Sostituire l’impianto antincendio esistente sull’imbarcazione con l’impianto di spegnimento AerPro Marine, significa non avere preoccupazioni nel  malaugurato caso in cui l’impianto tradizionale dovesse scattare e rovinare irrimediabilmente l’arredamento interno dell’imbarcazione a vela, proprio perché rispetto agli impianti a gas, AerPro Marine non macchia ed è completamente elettronico

Installazione di AerPro 

«Si installa con estrema facilità, è un sistema completamente elettronico,  non servono tubi, bombole e ugelli come nei sistemi di spegnimento incendio tradizionali, peraltro difficili da installare su barche di piccola e media dimensione. Cos’è che rende AerPro Marine così facile da installare e di conseguenza mascherina antincendiopoco invasivo a livello estetico? Studio, ricerca, tecnologie e la chimica, semplicemente la chimica. Il sistema prevede l’utilizzo di unità generatori di aerosol, attivate elettricamente da un modulo che può essere alimentato dall’imbarcazione o anche a pila. In caso di incendio, il sistema, che può essere ad attivazione manuale e/o automatica, attiva una reazione chimica tra carbonato e nitrato di potassio del compound solido interno al generatore aerosol. «Con un processo simile alla sublimazione, i sali di aerosol si trasformano in un particolato molto fine, un denso vapore bianco, che, a contatto con le fiamme, origina una reazione chimica tra il potassio e i radicali liberi dell’ossigeno, causando un immediato abbassamento della temperatura solo nel punto dell’incendio. La fiamma si spegne in pochi secondi senza modificare il normale tenore di ossigeno nell’aria»

In caso di attivazione, sostituire un generatore aerosol AerPro Marine esausto è davvero facile, poiché siantincendio usano soltanto due bulloni per avvitarlo e un connettore elettrico. Chi ha spazio può tenerne in stiva un paio di riserva per effettuare gli eventuali ricambi senza necessariamente tornare in porto. Nelle imbarcazioni a vela più piccole, il sistema AerPro Marine è utilizzabile in modalità automatica tramite il posizionamento dei sensori temperatura, rilevatori fumo, oppure i cavi termosensibili, o in alternativa può essere attivato manualmente. AerPro Marine è un sistema versatile, adatto ai grandi volumi così come al boccaporto e al vano motore delle barche a vela. Le dimensioni del modello più grande sono 30x30x30, occupa quindi uno spazio molto piccolo, e può essere facilmente adattato anche a vani tecnici di piccole dimensioni. Quindici anni di “lifetime” garantito rappresentano un ulteriore punto di forza, AerPro Marine non deve nemmeno essere sottoposto a complesse procedure di manutenzione.

Info: https://www.polytechno-eng.com/

Scarica qui la brochure con i dettagli di AerPro.

Lascia un commento

Your email address will not be published.