puntelli

I puntelli verticali di Navaltecnosud che semplificano la vita ai cantieri nautici

1 min read

Per qualsiasi cantiere nautico, è fondamentale essere in possesso dalla giusta attrezzatura per mantenere le imbarcazioni stabili e sicure. Meglio ancora se le attrezzature in questione si prestano a essere utilizzate sia per le barche a vela che per quelle a motore. Ne sanno qualcosa alla Navaltecnosud, azienda produttrice di una vasta gamma di articoli quali invasi, cavalletti, puntelli, tacchi, selle fisse e trasportabili con carrelloni motorizzati, bilancini, carrelli trainati, cabine, stive e scaffali per natanti. Si tratta di prodotti di grande qualità, tutti certificati CE, interamente prodotti in Italia ed esportati in tutto il mondo, anche grazie alla possibilità di personalizzazione senza eguali garantita dall’azienda.

Puntelli verticali adatti sia alle barche a vela che a motore

puntelli
I puntelli verticali di Navaltecnosud al cantiere San Lorenzo

Uno degli articoli più venduti e apprezzati da Navaltecnosud sono i puntelli verticali, già scelti da alcuni noti cantieri d’eccellenza come San Lorenzo e Ferretti. Si tratta di un accessorio ideale per essere posizionato sui pattini di poppa di piccole, medie e grandi barche a motore, compresi i super yacht: merito di un’attenta progettazione studiata dall’ufficio tecnico di Navaltecnosud, che ha messo a punto questo articolo proprio per semplificare la vita ai cantieri nautici. Le qualità dei puntelli verticali di Navaltecnosud, infatti, li rendono indispensabili anche per le barche a vela, in particolare quando si tratta di puntellare prua e poppa nelle misure più alte. Questa capacità di supportare entrambe le tipologie di imbarcazioni sottolinea la praticità e funzionalità dei puntelli nelle varie situazioni.

«La versatilità è il punto di forza dei nostri puntelli verticali – conferma Giampaolo Quaranta di Navaltecnosud – soprattutto grazie al cappello con sfera che consente un’oscillazione a 360 gradi, permettendo così al supporto di adattarsi alle varie inclinazioni dell’imbarcazione».

Un’altra caratteristica fondamentale dei puntelli verticali di Navaltecnosud è la solidità del supporto: «Le nostre attrezzature garantiscono la sicurezza dell’imbarcazione durante lo stoccaggio o in situazioni in cui è necessario mettere in sicurezza le barche», sottolinea Quaranta. Per arrivare a questi standard, i puntelli vengono realizzati con materiali resistenti agli agenti atmosferici e alla corrosione data dalla salsedine nei cantieri navali.

puntelliMa i punti di forza dei puntelli Navaltecnosud non sono finiti qui. Prosegue infatti Quaranta: «L’assoluta validità di questo articolo è ribadita anche dal fatto che consente, svitando a turno le viti di regolazione e grazie all’alternabilità dei cappelli, di portare a termine i lavori in carena prima su una fiancata e poi sull’altra».

Di recente, Navaltecnosud ha introdotto una nuova versione di puntelli verticali con portata costante, che a differenza del puntello verticale standard, non perdono di portata quando il telescopio è completamente aperto.

Dimensioni e caratteristiche

I puntelli verticali standard di Navaltecnosud sono disponibili in svariate misure.

  • 3-5 tonnellate (altezze: 800/1200, 1000/1500, 1200/1800);
  • 10-15 tonnellate (altezze: 800/1200, 1000/1500, 1200/1800, 1400/2500, 1600/2500, 1800/3000, 2000/3200);
  • 30-50 tonnellate (altezze: 800/1200, 1000/1500, 1200/1800, 1400/2500, 1600/2500, 1800/3000, 2000/3200).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Cannes Yachting Festival: RX France vince in tribunale, la Corte di Cassazione pone fine alle controversie legali

Next Story

Magazzù M16: varo tecnico per la novità dell’anno

Latest from Blog