stop navi da crociera
stop navi da crociera
///

Navi da crociera, stop per il Covid 19

1 min read

Stop navi da crociera: la decisione del Governo 

stop navi da crociera mare mossoCom’era prevedibile, l’Italia chiude i porti alle navi da crociera almeno fino al 14 aprile, data che verrà sicuramente prorogata, vista l’emergenza Coronavirus che non pare destinata a cessare nel breve termine. Il decreto, firmato dalla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli d’intesa con il Ministro della Salute Roberto Speranza, sancisce la sospensione dei servizi di crociera per le unità battenti bandiera del nostro Paese e il blocco dell’arrivo nei porti italiani delle unità che battono bandiera estera.

La prima nave da crociera italiana a subire agli effetti del provvedimento del Governo è stata la Costa Luminosa, approdata il 20 marzo scorso nel porto di Savona. Con questa misura straordinaria, infatti, le società di gestione, gli armatori e i comandanti delle navi da crociera, una volta adottate tutte le misure di prevenzione sanitaria disposte dall’ordinanza, sono tenuti a sbarcare tutti i passeggeri presenti a bordo nel primo porto disponibile.

Stop navi da crociera anche straniere: non potranno più fare ingresso in Italia

stop navi da crociera costaLa procedura di sbarco prevede che i passeggeri italiani non positivi al Covid 19 possano tornare alle loro abitazioni con mezzi non di linea organizzati dall’armatore. Da quel momento in poi, però, le navi battenti bandiera italiana non potranno più imbarcare passeggeri.

Per i passeggeri non positivi al Coronvirus ma stranieri, invece, l’armatore dovrà organizzare il rientro dei passeggeri in patria con un mezzo non di linea. Per gli eventuali passeggeri positivi o entrati in contatto con un caso positivo, valgono le disposizioni sanitarie vigenti. Inoltre, le navi passeggeri battenti bandiera straniera non potranno più fare ingresso nei porti italiani.

Alcune stanno vagando nei mari, mentre a Civitavecchia…

stop navi da crociera civitavecchiaAttualmente in mare sono rimaste la Costa Favolosa, la Costa Magica e la Costa Diadema che hanno a bordo solo gli equipaggi: le prime due sono state respinte da molti porti nei Caraibi e ora navigano al largo di Miami. In attesa del via libera allo sbarco, sei persone con sintomi del Coronavirus sono state evacuate dalla Magica e altre sette dalla Favolosa. La Diadema, invece, è attraccata a Piombino con 80 membri dell’equipaggio in isolamento precauzionale, dopo che un loro collega con un’insufficienza respiratoria è stato fatto sbarcare a Cipro.

Ancora incerta la situazione della Grandiosa, ormeggiata da settimana scorsa al porto di Civitavecchia: a bordo ci sono 12 membri dell’equipaggio positivi al Coronavirus. “Tutte le persone restano lì sotto controllo sanitario, non scende nessuno“, ha detto il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco. E, mentre scriviamo, due delle 12 persone positive sono state ricoverate sulla terraferma perché le loro condizioni sarebbero più complicate. In attesa di ulteriori aggiornamenti, l’Italia chiude a tutte le navi da crociera, dove gli assembramenti sono evidentemente massicci. La migliore risposta per contenere il contagio.

TuttoBarche AppThe International Yachting Media Digest

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Ranieri International si ferma in attesa del gran ritorno

Next Story

Quick Gyro reliable stability : Quick lancia il nuovo video

Latest from Blog

Notizie flash 2024

Nasce oggi una rubrica settimanale dedicata alle notizie flash. Uno strumento pensato per presentare un riassunto