Freccia 800 copertina
////

L’adrenalinica prova di Freccia 800: l’emozione di sfrecciare sull’acqua a 50 nodi 

Start

Il mondo della nautica si basa sulla passione, sulla creatività, sulla qualità e perché no, sulle sfide all’avanguardia: termine perfetto per descrivere Naumatec Freccia 800 by Nuova Jolly Marine.

Da qualche anno ormai Naumatec è diventata parte di Nuova Jolly Marine, azienda leader nella costruzione di ribs di alta qualità dal 1961, che ha deciso di fare di questo brand un atelier dedicato a imbarcazioni tender per il diporto e per la competizione in mare.

Il Freccia 800 è un tender di lusso che possiede un lignaggio sportivo, uno stile accattivante e spazi altamente funzionali, con prestazioni incredibili… che si commentano da sole, come vedremo tra poco.

Freccia 800 nav

Come è fatto Freccia 800

Sviluppato secondo i più alti standard del Cantiere, che da sempre si occupa di competizioni in mare, ogni scafo prodotto, compreso Freccia 800, deve passare rigorosi test di struttura, materiali e procedure di costruzione.

La tecnica di infusione viene utilizzata per stampare le diverse unità con l’uso di resine vinilestere per l’intero laminato, garantendo un rapporto peso/potenza eccellente e delle prestazioni a dir poco straordinarie.

Il suo design elegante e molto affusolato, la carena a V profonda garantisce eccezionali doti marine, che portano ad avere molto comfort e sicurezza anche nel caso di mare agitato, offrendo un’esperienza in mare senza pari.

La versione portata al 63° Salone Nautico Internazionale di Genova, che è quella testata, è la standard da diporto: 8,10 metri di lunghezza per  2,70 metri di larghezza (quando i tubolari sono gonfi), con un’altezza di solo 1,33 metri. La scelta di fare uno scafo molto basso e profondo trova la sua piena funzione nel diporto, quando Freccia 800 è utilizzato per essere il tender di imbarcazioni più grandi e deve essere stivato in gavoni di diverse misure, adattandosi così a tutte le altezze possibili.

2
4
3

La coperta ha una disposizione ingegnosa: è spaziosa, ha una dinette a prua in cui può essere aggiunto il tavolino, un grande prendisole a poppa e a prua, trasformabile. I due sedili sono molto sportivi, avvolgenti e regolabili, la pavimentazione in teak e i vari accessori di serie come scaletta, doccetta, ancora con verricello elettrico, luci a lei, vhf, gonfiatore elettrico fanno di Freccia 800 il battello perfetto anche per una giornata in mare. Come optional si possono aggiungere tendalini, T-top, il palo per lo sci nautico e molto altro, dando la possibilità di vivere questo battello non solo per gli spostamenti, ma come vera e propria day-boat.

Questa versione di Freccia 800 per il tempo libero è stata sviluppata con l’obiettivo di offrire spazi generosi per prendere il sole, uno stile sportivo ma pulito ed elegante, facilità d’uso e una razionale distribuzione degli elementi, mantenendo le immense potenzialità dello scafo da gara.

Nella versione da gara di Freccia 800, lo scafo infatti rimane lo stesso, durante le competizioni viene spinto fino agli 80 nodi, e proprio per questo consente di navigare in tutta sicurezza a 50 nodi nella versione da diporto.

La tipica apertura centrale del Freccia 800, tipica delle “bow riders” americane, incontra (per la prima volta) lo stile e la maestria italiana. Il risultato è un tender piacevole e pratico sia durante la navigazione che durante il relax in mare, e nonostante lo stile molto aggressivo con delle prestazioni da sogno, si rivela essere un rib molto confortevole per portare fino anche molte persone.

Freccia 800 detatils

La prova di Freccia 800

È una mattina abbastanza tranquilla al Salone di Genova, c’è un bel sole e il maltempo è appena passato, ma non è ancora sereno, e si vede dal mare, che non è molto calmo.

Monto a bordo di Freccia 800 dal prendisole di poppa e mi siedo sul sedile del passeggero, da subito mi accorgo quanto avvolgente e comodo sia, mi aspettavo che questo rib fosse sportivo, ma non a questi livelli, e mi chiedo subito perché… un dubbio a cui poco dopo ho subito avuto risposta.

Io e Claudio Aiello, tecnico e tester Nuova Jolly Marine e Naumatec, siamo usciti dal porto e abbiamo sentito subito il vento che increspava la superficie del mare, creando onde che non ci davano troppo fastidio, grazie alla carena a V profonda di Freccia 800.

La forma così affusolata, il baricentro molto basso, e la nostra posizione all’interno del battello mi ha dato l’impressione di essere dentro ad una lancia super sportiva, che fendeva le onde senza il minimo sforzo, e senza risentire di nessun rollio.

Subito dopo aver rilevato le velocità del Freccia 800 equipaggiato con il motore Suzuki 250 CV fuoribordo, ho preso il comando, vivendo una delle esperienze più adrenaliniche di sempre.

Freccia 800 provaHo cominciato ad accelerare piano, per capire la risposta del motore in un’imbarcazione così leggera e sportiva, e come immaginavo, è stata pressoché immediata. Nel giro di qualche secondo ho raggiunto i 30 nodi, sfrecciando sull’acqua in modo fluido ed estremamente divertente.

Poco dopo ho provato a virare in maniera più o meno stretta, cercando di vedere dove poteva essere il limite di avere una carena cosi particolare… limite che non ho trovato dato che la maneggevolezza, l’agilità e la precisione di questo rib sono impressionanti.

Nonostante il mare mosso, grazie allo scafo molto basso e allungato, Freccia 800 virava come fosse su un binario, e la velocità continuava vertiginosamente ad aumentare. Sono arrivata a sfiorare i 50 nodi, aumentando sempre di più l’adrenalina e il vento sul viso, tanto da far fatica a tenere gli occhi aperti.

Un’emozione incredibile, una scarica di forza che poche volte ho provato, soprattutto considerando che anche navigando a quella velocità mi sono sentita sempre, e dico sempre, al sicuro.

Una prova talmente adrenalinica che di certo ricorderò per molto tempo!

I dati della prova

RPM Velocità in Kn Consumo lt/h
655 (min) 3,6 1,9
1000 5,5 4,2
1500 6,5 8,4
2000 8,9 10,9
2500 12,5 17,3
3000 19,9 25
3500 25 30,3
4000 30,7 43,2
4500 35,6 51,6
5000 38,5 79,7
5500 44,9 92
5900 (max) 49,1 94,2

Specifiche tecniche

Lunghezza fuori tutto 8,10 mt
Larghezza max gonfiato 2,70 mt
Altezza massima 1,33 mt
Peso a partire da 1900 kg
Portata 9
Motorizzazione Suzuki fuoribordo 250 CV
Design Naumatec by Nuova Jolly Marine

Lascia un commento

Your email address will not be published.