Porto Di Scoglitti 

Porto peschereccio/turistico

Caratteristiche

Servizi In Banchina

Descrizione

Situato a Sud-Est di Gela il porticciolo di Scoglitti è frequentato prevalentemente da pescherecci locali. Il porto è costituito da un molo foraneo segnalato in testata da un fanale a lampi rossi e da un molo a gomito a Sud e segnalato in testata da un fanale a lampiverdi. All'interno sono presenti altri due moli banchinati che racchiudono una darsena. Per i diportisti d'estate vengono installati due pontili galleggianti di fronte la circolo nautico prospiciente la battigia interna. Il porto offre 25 posti barca per una lunghezza massima di 15 metri.

 

Dato il frequente insabbiamento l'approdo è sconsigliato ad imbarcazioni con alto pescaggio. L'accesso è continuo e sono disponibili un distributore di carburante, prese acqua ed energia elettrica, scivolo, gru mobile fino a 30 t, riparazione scafi e motori. Sono presenti negozi alimentari per rifornire la cambusa in paese.

 

La città di Scoglitti, frazione di Vittoria, è una località balneare che si affaccia sulla costa del golfo di Gela. I suoi abitanti vivono di pesca, di agricoltura e di turismo stagionale.

Meritano una visita la chiesa della Madonna di Portosalvo, il Faro e la chiesetta ottocentesca di S. Francesco. Il vicino sito archeologico di Kamarina è fra i più importanti della Magna Grecia in Sicilia. Tra gli eventi sportivi che si svolgono a Scoglitti sono da segnalare il torneo nazionale di Beach Volley e Beach Soccer e la Regata Malta-Scoglitti organizzata dal circolo velico.

 

Il litorale offre moltissime spiagge con sabbia finissima e dune bianche che si estendono a partire dal fiume Ippari. Tra Punta Braccetto e Scoglitti si trova la Riserva naturale di Randello costituita da un bosco di pini e da diverse varietà di altre specie della macchia mediterranea. Davanti a questa lunga pineta si trova una spiaggia caratterizzata dalla presenza di diverse qualità di conchiglie.

I prodotti tipici locali sono i ciappi, pomodori essiccati al sole e conditi con formaggio e basilico, le aulive cunsate, olive bianche snocciolate e condite con mentuccia, olio e aglio, la salsiccia secca e la tuma. Tra i primi piatti si distinguono la pasta con le sarde e il maccu di fave sbucciate, insaporite con il finocchietto selvatico. Come secondo piatto è da menzionare la tunnina fritta. La giuggiulena è invece un tipico torrone condito con semi di sesamo e miele.

 

Commenti