//

JEANNEAU YACHTS 65, cinquanta miglia in assoluto comfort

3 mins read

JEANNEAU YACHTS 65 è uno dei modelli che volevo provare dopo averlo visto per la prima volta al salone di Cannes e, finalmente, ne ho avuto la possibilità grazie al fatto che la barca doveva essere trasferita al Salone di Venezia.

Il trasferimento per raggiungere l’arsenale vede la partenza dalla Marina del Cantiere Gruppo Beneteau Italia a Monfalcone, una distanza di poco più di 50 miglia ma, abbastanza per poter provare in mare questo modello di punta che il cantiere francese rinnova nello stile e nel design ogni anno.

Partiamo dalla darsena del cantiere verso le 8 del mattino, il meteo non è del tutto favorevole in quanto è prevista una giornata di sole ma con vento atteso intorno ai 5/6 nodi. A bordo con me due persone che conoscono la barca a menadito in quanto addetti al delivery and test dello JEANNEAU YACHTS 65.

Usciamo dal canale e cominciamo a preparare le manovre per aprire randa e Code zero. Purtroppo il vento non arriva e siamo costretti a proseguire sulla nostra rotta a motore. Su questo modello è installato un Volvo D4 175 cv, molto silenzioso e con dei consumi contenuti nonostante, questo JEANNEAU YACHTS 65, abbia un dislocamento a vuoto di 31 tonnellate.

Siamo a 2000 giri e sullo strumento leggiamo una velocità di 9 nodi con un consumo di appena 8 L/h, la barca scivola sull’acqua, la scia è pulita e la carena accarezza la superficie. La strumentazione è disposta in modo simmetrico sulle due timonerie con l’eccezione dei comandi motore che, sono posti sulla dritta, insieme ai bow trust di prua e di poppa.

JEANNEAU 65 NAVIGAZIONE PRUA

Verso le 10.30 si alza una leggera brezza e proviamo a aprire il code preparato in precedenza, la randa è rimandata in pozzetto e, grazie al winch elettrico, non facciamo nessuna fatica ad aprire la vela che, su questo JEANNEAU YACHT 65, è avvolgibile.
Abbiamo un reale di sette nodi a 40°, questo ci permette di avere un’andatura di bolina larga, mettiamo a segno le vele e in men che non si dica siamo a 6,5 nodi, con l’apparente riusciamo a stringere e per una buona mezz’ora ci godiamo questa meraviglia. Lo JEANNEAU YACHTS 65 rivela il suo carattere e procede senza sbandamento quasi a dirci che vuole correre e vuole farci vedere di cosa è capace, il timone è morbido e reagisce senza ritardi. La velocità aumenta, riusciamo orzare fino a 30°, siamo a 8,7 nodi.

JENNEAU YACHTS 65 POPPA

Purtroppo la rotta che stiamo tenendo è troppo stretta per Venezia e il vento sta nuovamente riducendo la sua intensità, siamo a 4 nodi di reale e, poggiando per riportarci nella giusta direzione, ci rendiamo conto che dobbiamo riaccendere il motore.
Lasciamo la randa aperta per darci un po’ di portanza, 1650 giri motore, i consumi sono 5,4 l/h e sul SOG leggo 8,8 nodi.

Gli interni dello JEANNEAU YACHTS 65

Gli interni di questo JEANNEAU YACHTS 65 sono davvero belli, luminosi e accoglienti, sia la cabina armatoriale a poppa che le due cabine di prua sono spaziose e confortevoli.

Nel quadrato la cucina posta a L sulla sinistra è funzionale e permette di cucinare in totale confort. Il grande divano a murata è di grandi dimensioni tant’è che può essere utilizzato come ulteriore letto, sulla murata di dritta il divano a C con il tavolo dove poter mangiare comodamente in otto quando fuori la temperatura è troppo bassa.

Entrando nella cabina di poppa si ha l’impressione di essere in una stanza d’albergo cinque stelle, anche qui la luce invade tutta la superficie e lo JEANNEAU YACHT 65 presenta sulla murata di sinistra un ulteriore grande divano, sulla murata di dritta troviamo armadi e un piccolo tavolo con puff basculante utile per lavorare. Chiaramente la cabina  è servita da un bagno con doccia separate e, anche qui, le finiture sono da grande albergo étoilè.

Sempre a poppa appena scesa la scaletta sulla dritta troviamo una cabina con letti sovrapposti che può ospitare due persone.

I colori tenui e la scelta dei tessuti molto chiari, in contrasto con il pagliolato di colore scuro, rendono l’ambiente caldo e allo stesso tempo rilassante. A prua, come dicevo, le cabine doppie e gemelle sono anch’esse molto grandi con letto alla francese, servite entrambe da bagno con doccia. L’eleganza di questo JEANNEAU YACHTS 65  è assoluta in ogni sua parte.

Angolo Vento apparenteAngolo Vento realeVelocità
30°55°8,7
45°76°8
60°82°7,2

ESTERNI JEANNEAU YACHTS 65

Torno in coperta e visto che il vento non arriva dobbiamo continuare a motore, mancano ormai poche miglia al nostro arrivo. A poppa, fronte alla timoneria di questo JEANNEAU YACHTS 65, troviamo due enormi prendisole che, uniti alle due chaise long, formano un salotto adatto per mangiare, prendere il sole, riposare o semplicemente godersi il panorama. Andando a prua mi rendo conto di quanto spazio c’è anche qui e di come è facile camminare senza impedimenti grazie anche al fatto che JEANNEU YACHTS ha annullato gli ostacoli con i camminamenti laterali, eliminando ogni forma di gradino, e senza più necessità di scavalcare le sedute come eravamo abituati a fare. A prua è inoltre possibile richiede al cantiere la predisposizione per la cuscineria in modo da ottenere un grande prendisole comodo per tre persone.

All’albero sono montate tre slitte per cazzare o lascare le drizze, due già armate , una per la drizza randa e l’altra per la drizza del fiocco, essendo prevista la possibilità di montare una trinchetta, la terza slitta, può essere utilizzata per questo.

DATI TECNICI JEANNEAU YACHTS 65
Lunghezza fuori tutto  20.45 m
Lunghezza scafo 19.55 m 19.55 m
Capacità carburante 825 l825 l 
Capacità acqua 1000 l 1000 l 
Cabine option 3 / 4 / 5 
Motorizzazioni possibili 175 HP
CategoriaA12 / B13 / C18 / D20 

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

Mercury Marine lancia due nuovi fuoribordo col -27% di consumi

Next Story

Fiart protagonista ai saloni nautici europei

Latest from Blog