Didattica Nautica

Il Vhf

La Portata

La portata di queste radio marine si definisce "ottica", questo vuol semplicemente dire che le antenne dei due apparati che stanno comunicando devono essere idealmente allineate su una retta immaginaria priva di ostacoli, primo fra tutti quello rappresentato dalla curvatura terrestre.

Convenzionalmente si fissa in 12 miglia la distanza fino alla quale la curvatura terrestre non interferisce con le comunicazioni a livello del mare.

Ne consegue che un antenna posizionata in alto consentirà una portata maggiore, la imbarcazioni a vela normalmente posizionano le loro antenne in testa d'albero, le stazioni radio della guardia costiera fanno altrettanto posizionandole in cima agli edifici o, ancor meglio, su apposite torri costruite a questo fine.

Chiaramente anche la potenza dell'apparato gioca un'importante ruolo, gli apparati portatili solitamente trasmettono con potenze comprese fra i 3 ed i 5 w mentre quelle fisse trasmettono normalmente a 25w.

Una maggior potenza consentirà di sfruttare effetti di rifrazione (rimbalzo) consentendoci quindi di coprire maggiori distanze.

Per avere un apparato massimamente efficiente possiamo seguire queste semplici accortezze:

  • Installare l'antenna il più in alto possibile
  • Scegliere un antenna con un buon guadagno
  • Scegliere un antenna costruita per il vhf marino
  • usare un cavo di ottima qualità e non fargli fare pieghe
  • installarlo lontano da fonti di interferenza
  • non usare un cavo troppo lungo per diminuire le dispersioni di segnale
  • fornisci abbastanza corrente alla radio che può assorbire anche 7/8 ampere

La distanza di trasmissione delle onde radio VHF dipende non solo dalla potenza dell'apparato, ma essenzialmente dall'altezza delle rispettive antenne trasmittente e ricevente, sulla base della seguente formula:
D= 2,25 x ( √h1 + √h2)  dove D è la distanza di comunicazione espressa in Mn (miglia Nautiche), √h1 è la radice quadrata dell’altezza della nostra antenna, √h2 è la radice quadrata dell’altezza dell’antenna riceventeQuindi, se la nostra antenna è posizionata ad un’altezza di 4 metri, la radice quadrata vale 2Se l’antenna del nostro amico è anch’essa posizionata ad un’altezza di 4 metri, la radice quadrata vale 2. Ne consegue che potremo comunicare ad una distanza di (2+2) x 2,25 = 9 miglia nautiche.

 Antenne VHF in relazione all'altezza delle Antenne