Baia Dei Saraceni 

Dati Generali

Caratteristiche

Servizi In Banchina

Descrizione

La Baia dei Saraceni è una delle rade più belle di Varigotti, frazione di Finale ligure da sempre a sé stante per storia e tradizioni. La rada si trova ai piedi del promontorio a ponente del Castello e si caratterizza per lo splendido mare, i fondali sabbiosi e le antiche case mediterranee. Più che una baia ligure sembra una spiaggia tropicale con sabbia bianca e acque trasparenti: la lunga spiaggia di sabbia è situata a est del borgo, in località Malpasso.

Si tratta di un’oasi selvaggia in cui la natura è stata molto generosa con le pareti verticali di roccia franosa alte centinaia di metri, della collina sovrastante, i fondali che affiorano dalle acque limpide, uliveti e limoneti che si alternano tra le case colorate. Climaticamente, poi, la zona gode di uno dei climi più miti del ponente grazie all’altopiano delle Manie che protegge il tratto della baia dai venti freddi del nord.

L’intero borgo di Varigotti è legato sia al mare che alla terra soprattutto grazie al promontorio da cui si domina l’intera baia. Raggiungere questa rada è possibile solo attraverso il mare perché, da terra, non vi sono parcheggi. La spiaggia è raggiungibile da un unico piccolo sentiero che, partendo dall’Aurelia, degrada tramite degli scaloni. In compenso per chi attracca in questa rada con pochi euro potrà godere dei servizi di una spiaggia privata pulita con bagno, spogliatoio, docce e un piccolo bar.

La spiaggia di sabbia bianca, con piccole pietruzze, prevede anche una parte libera che, è facile immaginare, si affolla molto facilmente nel periodo estivo. Mare trasparente e spiaggia di piccoli sassolini bianchi, rocce a picco sul mare e vegetazione alle spalle, da sempre questa è una delle più belle spiagge della Liguria, purtroppo spesso sovraffollata, ma alcune calette sulla spiaggia di più difficile accesso permettono di godere del panorama un po' più riparati.

Il nome della rada trae origine dall’ età imperiale e bizantina durante cui la penisola fu fortificata diventando una nota sede di un castrum Il porto naturale sottostante, detto porto dei Saraceni, diventò la principale base marittima sino a quando nel 1341 fu totalmente interrato in seguito alla prima guerra con Genova, soprattutto per evitare attacchi di pirateria.

Oggi la Baia dei Saraceni per il mare cristallino, le acque limpide dai colori caraibici è particolarmente tutelato dalla capitaneria di porto Finale Ligure che commina multato a qualunque imbarcazione ancori a poche decine di metri dalla costa della Baia dei Saraceni non rispettando così il divieto di transito, ormeggio e ancoraggio a meno di 200 metri dalla costa, valido da maggio a settembre, dalle 8.30 alle 19.30.

 

 

Commenti